La Via del Latte – Sviluppo dell’industria della trasformazione del latte come strumento di occupabilità locale di giovani e donne

SETTORE D’INTERVENTO: Sviluppo socioeconomico


AREA GEOGRAFICA: Africa Subsahariana (Costa d’Avorio, Sottoprefettura di Yakassè – Féyassé)

BREVE DESCRIZIONE DEL PROGETTO: Riorganizzare e rafforzare la filiera lattiero casearia in termini di formazione professionale, tecnologie a supporto della competitività nazionale, permettendo al capitale umano e alle istituzioni pubbliche e private coinvolte di raggiungere una sostenibilità futura costante. Una volta rafforzata la filiera del latte, la rete che raccoglie la materia prima e la rete che distribuisce il prodotto lavorato, con la relativa acquisizione di competenze specifiche e specializzate per i lavoratori e le lavoratrici, diventa un punto di eccellenza locale, permettendo a giovani già selezionati di poter creare un cluster della trasformazione del latte a livello regionale.

OBIETTIVO: Favorire il miglioramento delle condizioni di vita della popolazione locale attraverso la creazione di opportunità di lavoro e l’acquisizione di competenze professionali che permettano di innescare un processo di sviluppo socioeconomico sostenibile e costante nel tempo, a partire dal miglioramento della filiera lattiero casearia, contribuendo al contempo alla riduzione dei flussi migratori verso l’Europa e gli altri Paesi.

ATTIVITÀ: 
Trasferimento di know how e competenze professionali al fine di rendere la filiera lattiero casearia capace di assorbire la forza lavoro locale; creare e strutturare un sistema di network per uno sviluppo locale sostenibile. Il progetto si suddivide in una serie di fasi interconnesse tra loro.

  • Rafforzamento delle reti locali e attività di formazione finalizzate alla costituzione e gestione di una cooperativa mirata alla raccolta del latte, la trasformazione, la vendita dei prodotti, il controllo di qualità dei processi produttivi della filiera, la manutenzione tecnica dell’impianto e delle attrezzature. In questa fase rientra anche la gestione di un fondo di microcredito previsto per sostenere l’accesso alla filiera.
  • Miglioramento delle tecnologie e della meccanizzazione della fase di trasformazione del latte, con allestimento di una serie di impianti (dal caseario al fotovoltaico) in grado di ottimizzare la produzione e renderla idonea ai mercati nazionali.
  • Animazione territoriale finalizzata ad una comunicazione sistematica, sinergica e multi target diretta ai beneficiari diretti e indiretti, per garantire il coinvolgimento della popolazione.
  • Campagna internazionale centrata sulle opportunità di rimpatrio assistito, sui pericoli dell’immigrazione clandestina e sull’importanza del ruolo dello sviluppo locale e del lavoro dignitoso.
  • Coordinamento, monitoraggio, valutazione e hand over della struttura, al termine del progetto, al network di cooperative con la supervisione delle ONG partner.

RISULTATI ATTESI:

  • Filiera lattiero casearia, dalla fornitura del latte, all’impianto caseario, alla vendita e distribuzione dei prodotti, rafforzata e funzionante.
  • Cooperativa casearia con sostenibilità economica futura creata e avviata; corsi di formazione organizzati ed erogati; fondo di microcredito allestito e relative procedure codificate.
  • Campagna informativa sui fenomeni migratori in ambito internazionale e opportunità di rimpatrio assistito organizzata e disseminata.

PARTNERSHIP: Capofila: Progetto Sud. Partner: Terre Jumelée.

PERIODO/DURATA: Gennaio 2017 (in corso)

DONOR: Ministero dell’Interno Italiano

 

Primo piano

Progetto Sud parteciperà ad EXCO 2019
20 Marzo 2019

Progetto Sud parteciperà ad EXCO 2019

Progetto Sud parteciperà ad EXCO 2019, la prima edizione della Fiera sulla Cooperazione Internazionale allo Sviluppo che si terrà alla Fiera di Roma dal 15 al 17 Maggio 2019.

MESA Examples of transformation
22 Giugno 2018

MESA Examples of transformation

Il nostro case study contribuisce alla prima serie di casi studio che evidenziano il contributo dei membri di #SOLIDAR per promuovere lo sviluppo sostenibile e la giustizia sociale in Europa e al di fuori di essa, come promosso dall’Agenda 2030.