Ricostruzione del Centro Professionale Enam di Port-au-Prince

SETTORE D’INTERVENTO: Aiuto umanitario, Emergenza


AREA GEOGRAFICA: America Latina (Haiti)

BREVE DESCRIZIONE DEL PROGETTO: Nel contesto economico-occupazionale dei Paesi latinoamericani, dove forte è l’incidenza di disoccupati e/o occupati nei settori dell’economia informale, Haiti è una delle realtà più problematiche.  Nello Stato caraibico, infatti, la maggioranza della forza lavoro è impiegata in settori economici informali, con punte che raggiungono il 90%, mentre circa l’80% della popolazione vive in condizioni di povertà. I pochi impieghi regolari sono garantiti dal settore pubblico, che coinvolge solamente il 2% della popolazione attiva. Questa situazione che, naturalmente, costituisce un serio impedimento sulla via dello sviluppo nazionale, è peggiorata in seguito al sisma che ha colpito il Paese nel gennaio 2010 e che, oltre a causare un ulteriore abbassamento dei livelli di occupazione, ha avuto come effetto un costante degrado delle condizioni ambientali ed igienico-sanitarie.
È in questo quadro generale che si inserisce il progetto di costruzione di un edificio scolastico presso l’ENAM (École Nationale des Arts et Métiers) di Port-au-Prince, gestita dai Salesiani di Haiti, che era stata gravemente danneggiata dal terremoto e che rappresenta uno dei pochi istituti in grado di offrire una valida ed efficiente formazione professionale.

OBIETTIVI: La costruzione dell’edificio scolastico risponde all’esigenza prioritaria di garantire il corretto esercizio delle attività di formazione professionale dell’istituto, poiché il terremoto ha completamente distrutto un edificio simile, costringendo a impiegare soluzioni temporanee e poco idonee a garantire il corretto svolgimento delle attività portate avanti dall’istituto. Con la ripresa delle attività formative si intende dare un contributo fondamentale alla creazione di nuove e migliori prospettive occupazionali per la popolazione locale, in particolare donne e giovani.

ATTIVITÀ: Costruire un edificio scolastico composto da 14 classi comprensivo di uffici amministrativi e servizi interni con l’abbattimento delle barriere architettoniche.

RISULTATI: Costruito l’edificio scolastico e ripresa delle attività di formazione professionale portate avanti dalla scuola.

PARTNERSHIP: Capofila: Progetto Sud e Progetto Sviluppo. Partner: Congregazione dei Salesiani Don Bosco.

PERIODO/DURATA: 2012 - 2014 (24 mesi)

DONOR: Fondazione Prosolidar Onlus

 

Primo piano

Eritrea – Newsletter n. 2 “Dialogare, formare, contrattare: il lavoro come strumento di pace”
02 Luglio 2020

Eritrea – Newsletter n. 2 “Dialogare, formare, contrattare: il lavoro come strumento di pace”

Progetto Sud è lieta di condividere la seconda Newsletter del progetto “Dialogare, formare, contrattare: il lavoro come strumento di pace” in Eritrea, finanziato dall’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo (AICS) – Sede di Khartoum, con capofila Nexus - Solidarietà Internazionale Emili...

Eritrea – Newsletter n. 1 “Dialogare, formare, contrattare: il lavoro come strumento di pace”
02 Luglio 2020

Eritrea – Newsletter n. 1 “Dialogare, formare, contrattare: il lavoro come strumento di pace”

Progetto Sud è lieta di condividere la prima Newsletter del progetto “Dialogare, formare, contrattare: il lavoro come strumento di pace” in Eritrea, finanziato dall’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo (AICS) – Sede di Khartoum, con capofila Nexus - Solidarietà Internazionale Emilia...