Progetto Badanti: diritti, tutele ed opportunità

Il progetto è teso ad attivare, sul territorio dell’integrazione tra servizi pubblici e privati nel campo della cura domiciliare agli anziani, un servizio di consulenza, sostegno e mediazione, volto alla ricognizione, al raccordo e alla messa a punto dei vari luoghi informativi esistenti, impegnandosi attraverso due sportelli sul territorio di Roma e Latina e sul territorio egiziano al Cairo, e su quello rumeno a Bucarest.

Obiettivo generale: Realizzazione di una serie di iniziative volte a dare risposta al problema delle assistenti domiciliari in materia globale, inserito in un contesto di cura di anziani non autosufficienti. L’integrazione tra servizio pubblico e mercato privato di assistenza domiciliare viene individuato come strada possibile per il raggiungimento di diversi scopi

Obiettivo specifico:

•    Promuovere l’emersione e la regolarizzazione del lavoro di cura domiciliare e la conoscenza delle peculiarità che lo contraddistinguono
•    Qualificare il mercato del lavoro di cura domiciliare attraverso la regolamentazione e professionalizzazione delle lavoratrici che vi operano
•    Raccordare il mercato privato del lavoro di cura come risorsa di rete del welfare municipale
•    Qualificare e rafforzare i servizi informativi, di consulenza e mediazione rivolti a lavoratrici e famiglie.
•    Favorire l’integrazione sociale delle lavoratrici immigrate attraverso il riconoscimento dei loro diritti e l’apertura di nuove prospettive professionali
•    Promuovere la formazione di operatori residenti nei paesi di origine degli stranieri (Romania ed Egitto) con moduli volti a: o    Conoscenza della normativa italiana, dei diritti e doveri del lavoratore e del residente in italia.
•    Conoscenza della lingua italiana
•    Formazione professionale legata all’orientamento ed alla valorizzazione delle competenze di base delle donne partite dai propri contesti socio-lavorativi, finalizzata ad una reale integrazione nel nostro paese

Attività previste:

•    Interviste tramite questionari ad operatori del settore.
•    Attivazione di una banca dati che supporti l’informazione e che colleghi domanda ed offerta da parte delle lavoratrici straniere da un lato, e delle famiglie, degli operatori e della popolazione locale dall’altro
•    Analisi dei momenti di contatto e della possibilità di integrazione tra assistenza domiciliare pubblica e privata coinvolgendo tutti gli operatori che erogano tale servizio
•    Predisposizione di un percorso formativo che possa essere utilizzato dagli stranieri nei paesi d’origine in collaborazione con i sindacati di tali nazioni.

Risultati attesi:
•    Creazione di n.2 sportelli a Roma e Latina con attività di front-office per agevolare
•    Regolarizzazioni di nuovi lavoratori immigrati e di pratiche sospese
•    Ottimizzazione dei rapporti tra datori di lavoro ed impiegati nel settore
•    Aiuto a datori di lavoro e operatori del settore nel campo della gestione contrattuale
•    Matching domanda-offerta E di back-office per l’approfondimento dei temi legati alle richieste di orientamento dell’utenza, e per la gestione della banca dati.
•    Creazione di n.2 sportelli al Cairo e a Bucarest al fine di orientare ed informare le persone interessate ad emigrare in Italia su diritti e doveri connessi con il progetto migratorio e sul mercato del lavoro italiano.
•    Creazione e gestione di una banca dati che agevoli l’informazione e l’orientamento dei lavoratori target di questo progetto.
•    Organizzazione di un seminario finale che coinvolga tutti gli attori che hanno preso parte al progetto, unitamente agli attori sociali ed istituzionali coinvolti sul territorio.

Paese:  Italia, Egitto, Romania
Ubicazione:  Roma, Latina, Il Cairo, Bucarest
Ente CoFinanziatore:  Regione Lazio
Partner Locali:  Egitto: ETUF - Egyptian Trade Union Federation - Federazione dei sindacati egiziani Romania: FGS - Federatia Generala a Sindicatelo Famiglia - sindacato rumeno
Durata progetto:  2 anni (concluso nel 2007)


Allegato

Dimensione

PROGETTO BADANTI UV.ppt

285 KB

 

Primo piano

Progetto Sud parteciperà ad EXCO 2019
20 Marzo 2019

Progetto Sud parteciperà ad EXCO 2019

Progetto Sud parteciperà ad EXCO 2019, la prima edizione della Fiera sulla Cooperazione Internazionale allo Sviluppo che si terrà alla Fiera di Roma dal 15 al 17 Maggio 2019.

MESA Examples of transformation
22 Giugno 2018

MESA Examples of transformation

Il nostro case study contribuisce alla prima serie di casi studio che evidenziano il contributo dei membri di #SOLIDAR per promuovere lo sviluppo sostenibile e la giustizia sociale in Europa e al di fuori di essa, come promosso dall’Agenda 2030.